vorrei respirare ancora un po' di nuvole.........

vorrei respirare ancora un po' di nuvole.........

giovedì 28 aprile 2011

Una ballerina tra le farfalle



Quando un'amica mi ha chiesto di cucire una delle mie targhe per la cameretta della sua bimba, sono stata felicissima di accontentarla visto il tema che lei stessa mi aveva suggerito.

 E così ho prima disegnato su carta il bozzetto, poi ho pazientemente ritagliato la piccola ballerina di carta per riportarla sul pannolenci bianco, e anche un paio di scarpine che ho foderato con della stoffina e decorate con nastrini di raso e due stelline brillanti.



Da altro pannolenci colorato ho ritagliato tante piccole ali per le farfalline, il cui corpo ho realizzato cucendo tante piccole perline in tinta direttamente sulla base in feltro viola.

Ho cucito altre perline per creare la bacchetta magica, e con un po' di tulle ho creato il tutù della ballerina.

Le lettere sono in gomma crepla semplicemente incollate con colla a caldo, il nastrino per appendere la targa è in raso viola cucito all'interno in modo che non si sfilacci.

venerdì 22 aprile 2011

Giardinaggio e tree climbing




 Visto che oggi si celebra il Giorno della Terra, parliamo di questa passione ereditata da papà, e anche dal nonno paterno, che come me amava i tulipani e trascorreva ore a prendersi cura del suo giardino.
Momentaneamente il nostro giardino è zona giochi di pargoli e cane, quindi abbondano buche, erbacce, zone in cui non cresce nulla manco fosse passato Attila...ma lasciate liberi 3 bimbi e un cane in un praticello e ve lo ritroverete perfettamente...arato o__O

 E poi non voglio fare la mamma isterica che ogni 3x2 sta là a sbraitare di non pestare l'erba, di non piegare le foglioline, di non fare buche.
Provare ad insegnare a dei bimbi e a un cane a non scavare in giardino secondo me è una causa persa...se non lo fanno adesso che hanno l'età giusta, quando mai potranno rotolarsi per terra, andare a caccia di lombrichi e formiche, impiastricciarsi di fango??? Non a 40 anni di sicuro...più o meno...ehm...vabbè, io ancora adesso son peggio di loro e sono ancora bravissima a catturare le lucertole..........

 Quindi per il momento mi limito a coltivare fiorellini in un paio di aiuolette rigorosamente recintate a prova di invasione, e alla maxi-fioriera che circonda la veranda, con l'aiuto di una mini-giardiniera alle prime armi, ma molto volenterosa di apprendere il mestiere...ma soprattutto di impiastricciarsi le manine di fango!


 ----------------------------------------------------------------------------------------------------


Uno dei motivi per cui non ci ho pensato 2 volte a traslocare è LUI, nella foto qui sopra. Mi ci sono perdutamente innamorata, è bello-bello-bello, ma tanto bello, con il tronco possente che si divide in tre. Quando fiorisce, spande intorno un profumo meraviglioso, la sua ombra d'estate ci ripara dal sole e ha una chioma semplicemente splendida.
Nel mio giardino dimorano anche un ippocastano, un bagolaro e un magnifico nocciolo contorto, ma il tiglio resta il mio preferito.

Maestoso e imponente ormai supera parecchio in altezza la casa, ai suoi piedi c'è la cuccia di Stella e l'ortensia che abbiamo piantato nel 2006 in ricordo di Matteo, mughetti, fragole e qualche violetta si sono comodamente accoccolati tra le sue radici che emergono dal terreno.

E siccome per me gli alberi fanno parte della famiglia tanto quanto il cane, ritengo che debbano essere accuditi, curati e trattati con rispetto e amore.
Per questo motivo ho scelto di farli seguire da una persona che li ama e li sa "capire", in caso di malattie li cura con metodi alternativi alle solite irrorazioni di pesticidi, e li pota in maniera armoniosa, non massacrandoli come fanno taluni pseudo-giardinieri...

Simone ha cominciato a curare il nostro ippocastano, trascurato dai proprietari precedenti, ancora nel 2004. Come moltissimi altri ippocastani qua in zona, presentava un'infezione al fogliame dovuta ad una specie di farfallina, le cui larve devastavano la chioma, facendo accartocciare e poi seccare le foglie, tanto che già in luglio, periodo in cui solitamente l'albero è nel suo massimo splendore, l'ippocastano si presentava mezzo spoglio e con le poche foglie rimaste completamente rinsecchite.

 Così Simone gli ha somministrato le cure del caso tramite iniezione, e dopo un paio di anni l'ippocastano ha riacquistato vigore.
Purtroppo la malefica farfallina è sempre in agguato, anche perchè non tutti si prendono cura degli alberi in modo intelligente, preferendo tagliare piuttosto che curare, non sapendo che questo tipo di parassita non si elimina semplicemente tagliando la pianta... così quest'anno abbiamo deciso di praticare nuovamente le iniezioni, in modo da debellare totalmente il parassita.

 E visto che c'eravamo, abbiamo fatto le "punturine" pure al nocciolo e al tiglio, iniettando non solo l'antiparassitario, ma anche vitamine necessarie a favorire lo sviluppo delle foglie, e a mantenere sani gli alberi.
Con questo sistema si evitano inutili spargimenti di prodotti chimici in aria, che oltretutto tra vento e pioggia possono finire anche sulle piantine degli orti dei vicini rendendo la verdura non più commestibile, e soprattutto, non si reca alcun disturbo agli uccellini che han fatto il nido tra le fronde degli alberi interessati.


  Il foro per l'ingresso della siringa viene praticato con un trapano, la cui punta viene disinfettata ad ogni cambio di albero, in modo da non trasmettere eventuali infezioni da una pianta all'altra.
Il piccolo tubicino in plastica che resta all'interno del tronco e serve per infilare l'ago, in poco tempo verrà espulso naturalmente dall'albero stesso, che si risanerà da solo richiudendo il forellino.

Il prossimo autunno, invece, Simone verrà a potare gli alberi con la tecnica del tree climbing , spettacolare da vedere, e anche più pratica in un giardino piccino come il nostro, che non si presta all'entrata di ruspe e piattaforme.


Come scrivevo qualche riga più in alto, con questa tecnica, la potatura, eseguita da persone che amano gli alberi e sanno come ripulirli e mantenere in ordine la loro chioma, risulta anche meno traumatica per la pianta stessa.
Ogni tanto in giro vedo degli alberi con rami mozzati a casaccio...giuro che mi viene da piangere...So che ci sono cose più importanti al mondo di un albero potato male...però senza alberi noi non potremmo respirare.
Pensiamoci, e trattiamoli con rispetto.


giovedì 21 aprile 2011

Ultime uova...



...per quest'anno eh! Anche perchè son presa tra mille altre cose da fare, tra swap e scambi e la Comunione di Fabio...e oggi poi, i pargoli in vacanza e quindi compiti a tutto spiano per avere almeno 3 giorni di vera vacanza, dovrei andare a cercare un paio di scarpe decenti per la cerimonia (cioè, diciamocelo, io ci andrei pure con i miei soliti anfibi o al massimo le converse...peròòòòòò per amore del figliolo secondogenito devo essere un tantinello più presentabile, insomma, bocciata la maglietta di Ozzy e pollice su per una camicia elegante...ma le meches blu le rifaccio eccome!!! Quelle non me le leva nessuno...)










Qualcuna in polistirolo a patchwork senza ago, altre con le perline cucite direttamente attorno all'uovo di plastica. Queste ultime sono le stesse che avete visto nel cestino in una delle foto del post precedente.

E adesso vado a scattare un paio di foto al tree climber che si sta occupando dei miei alberi in giardino :-) Di lui vi parlerò domani in occasione della giornata della Terra.
Buona giornata a tutte ^__^

lunedì 18 aprile 2011

Voglia di fiori...

 
"Sta pioggia ha rotto. E sto freddo pure. In giardino ho una marea di foglioline e bocciolini, ma restano fermi là, poverelli, in attesa di una briciola di sole.
Anemoni, giacinti, narcisi, tulipani precoci...tutti spuntati e presenti all'appello, ma con i boccioli serrati...
L'unica macchia di colore per ora nel giardino la fanno le eriche a cui ho rubato qualche rametto per rallegrare almeno un pochino il salotto. Ho quasi sempre fiori freschi in casa, d'estate mi piace metterne in ogni stanza, ma adesso non c'è proprio nulla da raccogliere, mamma che tristezza..."


 Questo pensavo tra febbraio e marzo, nel periodo in cui ero senza linea a casa. Un pomeriggio avevo casa pulita, niente da stirare, pargoli che avevano pure finito presto i compiti, e la tata ancora a nanna beatamente immersa nei sogni, così ho riesumato dall'armadio degli UFO la scatolina piena di petali che avevo preparato la scorsa estate, intrecciando perline e fil di ferro, e mi sono armata di taaanta pazienza e nastro verde (quello un po' appiccicoso utilizzato dai fioristi per ricoprire gli steli) e ho preparato quattro giacinti in fiore a grandezza naturale.
Una faticaccia, ma alla fine mi son ritrovata un pezzetto di primavera in salotto!!! Se a qualcuna dovesse venire la folle idea di volerli realizzare, scrivetemi, così pubblicherò il tutorial passo per passo. Sembrano difficili da realizzare, ma  non è così.....bisogna armarsi solo di tempo e pazienza :-)





E adesso, che la primavera è arrivata, e la veranda ripulita e tirata a lucido, sedie e tavolo ripassati con l'olio, la tovaglia di tela cerata a fiori acquistata da Lisa  (c'è davvero da perder la testa nel suo negozio, andate a dare un'occhiata, ci sono un sacco di oggettino deliziosi!), eccoli  a far festa sulla tavola assieme al cestino con gli ovetti (anche loro decorati con le perline). Da lontano quasi quasi sembrano veri, che dite?


-------------------------------------------------------------------------------------------

  E, per cominciare bene la settimana, ho scoperto di aver vinto il candy di Tittyfrizzy. Chissà che sorpresa avrà preparato...non vedo l'ora di ricevere la busta ^__^
Buon inizio di settimana a tutte!!!

mercoledì 13 aprile 2011

Regali, regalini e regaloni



  Viviana qualche tempo fa ha indetto un candy nel suo blog. Non ho vinto, maaa...ta-daaaaaa!!!  Lei ha pensato di farmi un regalino-sorpresa creato apposta per l'occasione.

Qui direttamente nel suo blog potete vedere nel dettaglio i particolari...che dire, è troppo carino!!! Oltretutto non avevo nemmeno un portaforbici degno di questo nome...diciamo che tenevo le forbici ammucchiate in una scatola assieme alle pinze che uso per lavorare il fil di ferro, ma adesso sarà tutt'altra vita ^__^
GRAZIE Viviana, soprattutto per le parole del bigliettino, le considero preziose.

------------------------------------------------------------------------------------------

 Anche Titti del blog "le magiche crocette" mi ha pensata assegnandomi questo premio, centrando in pieno come sono io con il suo commento:  perchè se ne frega di tutto e continua imperterrita per la sua strada!

Direi che son proprio io ^__^ pari pari...

Devo passare il premio ad altre sette blogghine, quiiiindi:
Bea  e le sue magnifiche torte
Roberta  che crea capolavori col fimo
Tiziana  che passa dal decoupage ai dolci con effetti strepitosi
Berkana dal grande cuore e che ricama meraviglie (quanto sono stata contenta di conoscerti!!!)
Franca che sa inventare mille e un segnaposto per i suoi ospiti
Paty la mia prof. preferita (averla avuta io un'insegnante così!!!)
Laura  la maga della pittura country, datele un pennello e farà scintille!

Siete tutte meravigliose *__*

----------------------------------------------------------------------------------------------------

  E, per finire, ecco a voi il mio regalo di Natale e compleanno 2011 ancora imballato appena scaricato in garage. Un tantinello in anticipo, lo so, ma era un'occasione imperdibile proposta qui, tra le offerte di DaniVerdeSalvia.
Povera Dani, l'ho stressata fino a quando non sono riuscita ad autoinvitarmi a pranzo nella sua casetta in cima alla collina... E dopo aver ammirato e rimirato con occhioni languidi e sognanti per giorni sullo schermo del pc la meraviglia, il gentile consorte ha detto sì, commentando che una cosa così ci starebbe proprio bene nella mia futura craft-room *__*
Lo scorso fine settimana siam partiti alla volta di Firenze, e dopo una favolosa merenda a base di fragole e panna sul prato all'ombra degli ulivi, mentre i miei pargoli e Salvietta jr giocavano spensierati, Pattymarito e Danimarito hanno caricato in macchina la meraviglia, tra le lacrimucce della Dani che salutava la sua ex cassettiera (ma io lo so che era contenta di avere di nuovo spazio libero in garage...in modo da avere la scusa per riempirlo con altri tesori!!!)
Se vi chiedete cos'è, si tratta di una vecchia cassettiera da tipografo, con 12 cassetti pieni di scomparti piccini picciò, perfetti per bottoni, perline, nastri e charms.
Insomma, la soluzione ideale per raccogliere tutte le mie cianfrusaglie attualmente disseminate per tutta casa.
Dovrò restaurarla e pulirla da cima a fondo, ma una volta fatto il lavoraccio, ritornerà ad essere un mobile bellissimo...e molto molto amato :-)))
GRAZIE all'amore mio per questo splendido regalo!


-----------------------------------------------------------------------------------------


Ultima cosa, accolgo con piacere il suggerimento di Argante , ovvero levare la parola di verifica dai commenti. E' una vera e propria rottura di b@lle, scusate la finezza, ma è proprio così. Una perdita di tempo. Qui c'è il suo articolino con le istruzioni su come fare a togliere la parola di verifica.

Io ho 3 figli, la casa, il lavoro, il gentile consorte e il cane da seguire, un po' come tutte quante no? E, sommando i minuti persi ad aspettare che si carichi la pagina delle risposte, poi il tempo per scrivere ste quattro sillabe in ostrogoto, e infine verificare se effettivamente abbiamo ricopiato per benino il compito, a fine giornata sono minuti preziosi letteralmente gettati via.
Minuti che potremmo dedicare a fare cose decisamente più piacevoli...

Non sprechiamo e non fate sprecare tempo prezioso! Che la giornata, purtroppo, dura solo 24 ore...

Baci a tutte, e buona giornata, Patty :-)

lunedì 11 aprile 2011

mercoledì 6 aprile 2011

Altre uova e CrearStella di Aprile

Ed ecco altre uova...nel mese che ho trascorso senza linea a casa, ho creato un sacco di cosine.
Questa volta nei toni crema e avorio, in stile vagamente shabby.....mooolto vagamente, eh! Base in polistirolo e tecnica del patchwork senza ago, stoffine e pizzi, e anche un po' di tulle...riciclato :-) Ebbene sì, dell'uovo di cioccolata dello scorso anno si è salvato solo il bellissimo tulle color crema che lo ricopriva...con enorme soddisfazione della mia cellulite o__O
E come si fa a resistere alla cioccolata??? Oltretutto mi son sposata l'amore mio che per lavoro vende cioccolatini e caramelle *__*









Ed ecco l'uovo che ho preparato per il Sal Crearstella di Monnalisa: volevo fare qualcosa in tema sia con le stelle, che con la Pasqua che ques'anno sarà a fine aprile, e così ho preso uno scampolino di tessuto natalizio color crema con fantasia a stelline dorate (diabolica sono!!!primavera, Pasqua, Natale, son riuscita a mischiare il tutto!!!), un'altro scampolino preso ad Abilmente, tulle leggerissimo e perline di vetro color avorio.
Nella foto sopra si può vedere la parte inferiore dell'uovo, confesso che devo ancora colorare gli stecchini da inserire...Ma alla mia abbinata arriverà completo di nastrini e vasetto :-)




----------------------------------------------------------------------------------------------------
E adesso vi segnalo un blog candy a tema botanico: le 3 sorprese sono supersegretissime, ma conoscendo la vulcanica Tiziana, saranno spumeggianti! Correte a dare un'occhiata ^__^

lunedì 4 aprile 2011

Da un uovo...nasce un fiore

Ebbene sì, mi sono appassionata al patchwork senza ago, ho preso stoffe, stoffine, nastri e pizzi, e una scatola da mezzo chilo di spilli e un po' di uova di polistirolo...e in un paio di pomeriggi ecco cosa è letteralmente sbocciato dalle mie mani.




E qui sotto potete vedere come si presentano di lato, in attesa che mi decida a dipingere gli stecchi per poterli mettere belli dritti con tanto di nastrini, in un vasetto.

Ma questi non sono gli unici che ho fatto...prossimamente arriveranno anche gli altri ^__^


-----------------------------------------------------------------------------------------------------


E adesso passiamo ad una notiziona:  cliccate qui per leggere tutte le regole del nuovissimo concorso della Buttonmad .
In palio una favolosa collana della bravissima Giovanna....io ho già vinto la scorsa volta il "portaqualunquecosa" creato da lei...so che la fortuna difficilmente busserà qua di nuovo...peròòòòòòò...mai dire mai!!!



 Questi sopra sono i bottoncini che ho votato, li trovo adorabili!!!


Buon inizio di settimana a tutte ^__^