vorrei respirare ancora un po' di nuvole.........

vorrei respirare ancora un po' di nuvole.........

martedì 27 marzo 2012

Dove si va oggi?



Bella domanda, vero? Soprattutto adesso che le giornate si allungano e il sole invoglia a uscire.
Spesso c'è solo l'imbarazzo della scelta, di luoghi da visitare ce ne sono tanti, con la bella stagione è tutto un fiorire di mercatini e fiere.

La tata è ancora piccola, per cui è ancora nella fase "usciamo tutti insieme, che belloooooo!!!" anche se si vanno a comprare solo le mele al mercato, con i ragazzi invece è un po' più difficile.
Hanno, ovviamente, gusti e preferenze diverse dalle nostre, per cui, se per me il massimo della gioia è fiondarmi in una merceria e uscirci solo dopo 3 ore, per loro non è così. Quindi, a volte, decidere di andare da qualche parte senza scontentare almeno uno dei 5 è impossibile. Perchè allora non affidarci al caso e andare dove indica la sorte?



Così abbiamo inventato questo "barattolo delle uscite". Materiale occorrente: fogli a quadretti strappati da un vecchio quadernone, matite colorate, pennarellino nero, nastro adesivo e graffette e un barattolone di vetro di recupero (il nostro conteneva lo squisito ragù di nonna Fiorella).

I ragazzi hanno disegnato l'etichetta, colorata e appiccicata al barattolo con il nastro adesivo, poi hanno ritagliato varie pagine di quadernone in piccoli rettangoli tipo foglietti di blocnotes, e li abbiamo divisi in quattro mucchietti.

Ognuno di noi ha poi compilato dei foglietti scrivendoci i nomi (uno per foglio, ovviamente!) dei luoghi da visitare... e non solo!  E' vero che arriva la primavera, ma è altrettanto vero che ci saranno anche tante giornate di pioggia che non invoglieranno a programmare gite fuoriporta, per cui abbiamo scritto anche qualche luogo " al coperto".



Per le giornate di sole: mercatini, ville storiche (qui vicino c'è la Riviera del Brenta , in pratica una villa ogni 500 metri da ambo le sponde del fiume...), parchi naturali, città non troppo lontane ma mai visitate, e anche cose più semplici come un bel picnic in riva al mare o al fresco in montagna.

Per quelle piovose, invece, visita a qualche museo o mostra, o anche un giretto in qualche centro commerciale.

E, visto che c'eravamo, abbiamo pensato anche alle serate e ai pomeriggi dei fine settimana: capita che una pizza a casa di amici salti perchè uno dei pargoli( nostri o degli amici) si ammala. Così, che si fa? Si pesca il bigliettino che ti dirà se andare a prendere la pizza e mangiarla a casa, o andare al ristorante, o andare al supermercato a fare incetta di schifezze da mangiare tutti assieme spaparanzati sul divano guardando un bel film.

Per il pomeriggio, invece, le opzioni scritte erano: merendina in pasticceria, una bella coppa gelato seduti comodamente in gelateria, cinema, giretto in libreria, giro turistico al Toys tanto per lustrarsi un po' gli occhi e rimpolpare la lista dei desideri per il prossimo Natale, e per accontentare anche mamma e papà, giretti anche in merceria o al brico.

Infine, per qualche lungo ponte, portafoglio permettendo comunque, un giretto a Londra, Parigi e...Disneyland. Ma anche una capatina in Austria, o a vedere dal vivo l'Etna.

Una volta scritte le mete, le abbiamo lette ad alta voce, dividendo nuovamente i foglietti in quattro mucchietti, piegandoli e pinzandoli, e siglandoli con colori differenti per poter pescare di volta in volta solo quelli inerenti all'occasione. Ovvero:

C per Cena
P per Pomeriggio
D per Domenica
W per Week-end lungo



Pesca la tata...che, anche se non sa ancora leggere,  è in grado di riconoscere i colori e non imbroglia.

Per ora già pescati cinema con papà, MacDonald a casa in divano guardando un film, giretto al brico e picnic in riva al mare. Chissà cosa sarà la prossima meta...

Il bello di questo vaso è che tutti hanno deciso ma quando si pesca non si sa cosa ci aspetta, e qualunque meta scritta nel biglietto viene accolta con un sorriso "perchè questa volta è contento XYZ ma magari la prossima volta sarò contento io!" :-)

Chissà quando pescheremo il giretto in merceria...o dite che senza farsi vedere me l'hanno fatto sparire?

14 commenti:

  1. sei un mito!!! bellissima idea

    RispondiElimina
  2. MA CHE IDEA MERAVIGLIOSAMENTE MERAVIGLIOSA!!!!
    COMPLIMENTI per l'ideONA!

    RispondiElimina
  3. Con tutta questa democrazia nessuno può barare!!! Splendida idea!!!
    Un sorriso
    Anna

    RispondiElimina
  4. Che bella idea.
    Si divertiranno tutti, così.
    Stefy

    RispondiElimina
  5. che IDEA FANTASTICA!!!
    no ma sei troppo avanti!!
    se vuoi vengo io in merceria con te hi hi hi
    baci *.*

    RispondiElimina
  6. ecco una bella idea...e che carina l'idea che anche chi non sa leggere può partecipare!buona serata a casa con la cena del MacDonald valeria

    RispondiElimina
  7. Geniale!
    Aggiungere qualche biglietto col giro in merceria per aumentare le possibilità di pescaggio non sta bene, vero? :D

    RispondiElimina
  8. Che bella idea! Oramai mio figlio non ci segue più e quelle rarissssime volte che usciamo il fine settimana con mio marito visto gli impegni calcistici di entrambi, cerchiamo sempre di andare a vedere qualche posticino con un agriturismo possibilmente vicino per non far diminuire troppo i nostri cuscinetti di cellulite (hihihi). Per il biglietto sulla visita alla merceria......sicura che ci sia ancora? Un bacione Paola

    RispondiElimina
  9. Patty sei mitica!!!...ma con una famiglia come la tua bisogna ingegnarsi!!!...però fossi in te controllerei se il biglietto "merceria" c'è ancora...

    Emanuela

    RispondiElimina
  10. Secondo me il biglietto per la merceria è sparito eheheh!!! Comunque complimenti per la bella idea, l'avessi avuta io quando i figli erano piccoli! Un baciottone cara Patty....il tuo blog è sempre più bello sai? Buona serata, Anna

    RispondiElimina
  11. si forse quello della merceria...è stato cestinato...ma il resto...una genialata.glo

    RispondiElimina
  12. bellissima questa idea..
    e complimenti per i lavori ne lblog..
    ciaooo

    RispondiElimina
  13. Un'idea molto simpatica e dal taglio ... salomonico.

    RispondiElimina