vorrei respirare ancora un po' di nuvole.........

vorrei respirare ancora un po' di nuvole.........

lunedì 22 ottobre 2012

Il tempo del pettirosso



 Due anni fa avevo scritto di come LUI mi aveva ammaestrata. Per 4 inverni ha sempre fatto ritorno nel nostro giardino, annunciando il suo arrivo sempre con gioiosi cinguettii e svolazzandoci attorno per chiedere le bricioline, arrivando addirittura a entrare in casa per becchettare sotto la tavola.



Ma l'anno scorso non si è fatto vedere, probabimente se ne è andato per sempre perchè ho letto che vivono al massimo per 3-4 anni, e devo dire che quel coraggiosissimo batuffolo di piume ci è mancato davvero tanto.

Così. quando ho trovato lo schemino di un pettirosso girovagando su Pinterest, non ho resistito, ho crocettato un pomeriggio su una tela blu notte acquistata da Gio, e poi ho cucito un piccolo cuscino a cuore. Mi piacerebbe tanto un altro pettirosso in giardino, anche se Pippo era Pippo (così l'avevano chiamato i bimbi), e aveva un modo tutto suo di svolazzarmi intorno quando uscivo la mattina a prendere la legna per la stufa cinguettando per "ricordarmi" che ancora non avevo messo il piattino pieno di briciole al solito posto...




Cambiando argomento,ad Abilmente non ho fatto grandi spese, anzi ho perfino avanzato soldini...che però ho speso il giorno dopo quando sono andata a fare rifornimento di bavaglini e canovacci per i prossimi mercatini. Ci sono andata in compagnia di un'amica che mi ha pazientemente sopportato mentre girovagavo qua e là, però ci siamo lustrate parecchio gli occhi! Panino formato XXL e focaccia alle olive per pranzo, bottigliette di acqua a iosa, che tra caldo e chiacchiere si sono dimostrate indispensabili, rigorosamente portati da casa, visti i prezzi da incubo dei bar...

Alla fine mi son presa un po' di anellini per i miei charms, qualche sonaglino natalizio, spille grandi (poi vedrete per cosa...l'uncinetto furioso di mia mamma è all'opera!!!), lo schema del bellissimo Calendario dell'Avvento di Niky (ma quanto è deliziosa Niky??? E' davvero gradevolissimo conversare con lei), un po' di matassine sfumate di Romy, e ovviamente qualche cartina dei miei bottoni preferiti.

Tante cose da vedere, tante amiche da salutare (ho incontrato il mitico Giacomo, io sarò anche puffa, ma lui è altissimo!!! E ho rivisto Graziella dopo tantissimi anni, mi sembrava di essere ritornata ai miei 17 anni quando l'ho incontrata...), e la giornata è volata velocissima.

Niente foto perchè non mi sono azzardata a tirare fuori dalla borsa la macchinetta, c'erano espositori che ti guardavano ringhiando anche se solo rispondevi al cellulare...mentre le ragazze dello stand Impronte d'Autore sono state come sempre di una cortesia unica, sempre gentili e disponibilissime a spiegare nei dettagli ogni articolo, cosa non da tutti.

Buon inizio di settimana, mi sa che adesso accendo la stufa, qui la sera cala la nebbia e io ho quattro stendini di panni da far asciugare!!!

16 commenti:

  1. Bellissima la storia di Pippo... e anche il quadretto in suo ricordo.. è vero da impronte sono tutte magnifiche vero.. compreso l omino alla cassa... x le foto come ti capisco... c'erano cartelli ovunque a bergamo.. e perchè poi non l ho capito.. notte

    RispondiElimina
  2. Che storia tenera, quella di Pippo, ed il ricamo in suo ricordo è molto dolce!
    Un abbraccio

    Emanuela

    RispondiElimina
  3. dolcissima come il ricamo questa storia....e che acquisti!glo

    RispondiElimina
  4. Ciao Patty, come va, tutto ok? Sei stata ad Abilmente, mentre io ero con la febbre...grrr! A parte gli scherzi, non so se ci sarei stata comunque perchè dopo l'anno scorso, i prezzi che ho visto, e i commenti avuti da una persona che conosco benissimo e che la frequenta da sempre, non è che mi ispiri molto. Dolcissimo il pettirosso, delizioso come lo hai "rinchiuso" in un cuore. Sei brava, non so proprio come fai con 3 creature, 1 mega casa e tutto il resto! Paola

    RispondiElimina
  5. Buongiorno Patty...mi dispiace i biscotti sono finiti!!!e il tuo pettirosso è dolcissimo!!!la tua storia racconta della tua sensibilità....
    complimenti!
    bacio Lieta

    RispondiElimina
  6. Ciao Patty, allora, da dove inizio? ...dalla fine: mai pensato di acquistare un'asciugatrice? Lo so lo so, costa un fracco di soldi e la bolletta della luce lievita ma...niente più stendini in giro per casa.L'avevo comperata quando avevo i figli in casa ed ora che siamo in due la uso meno ma vedo che mi è molto utile ugualmente!
    Per quanto riguarda Abilmente mi sono resa conto dell'ennesima figuraccia...mi avevi chiesto in una mail se sarei venuta anch'io ma credo di non aver mai risposto(dimmi che sbaglio dai!!!)..comunque non c'ero (in caso non si fosse capito eheheh)!
    Ho tenuto la fine del commento per il pezzo forte del post...quel pettirosso ricamato a punto croce è semplicemente delizioso...io adoro i pettirossi e cerco di coccolarli con bricioline di biscotti tutti gli inverni....Pippo, in qualunque posto sia ora, sarà orgoglioso del bel pensiero che hai avuto per lui!
    Ora ti abbraccio e mollo la pezza...commento poco ma quando lo faccio c'è da svenire eh?
    Buona giornata cara!
    Anna

    RispondiElimina
  7. Che darei per un'amico uccellino che venisse a beccarsi in casa le briciole... dove abitavo prima potevo dargli cibo a tutti quelli che svolazzavano nei paragi.Qui in uno sterile condominio perbenista di città guai...
    Bellissimo il ricamo e belle emozioni gli incontri fra creative!
    Ciao : )

    RispondiElimina
  8. Ciao, dolce la storia del pettirosso, hai ragione, vivono pochi anni, ma che bello sapere che tornava puntualmente a farsi sentire!
    Bello il tuo lavoro!
    Anche qui fa freddo!! e poi abbiamo avuto la prima neve!
    ACCI, anche io ho problemi a far asciugare i panni!!ehehee!!
    Bacioni e buona domenica VAleria

    RispondiElimina
  9. Bellissimo il precedente lavoro e assai tenero questo cuoricino col pettirosso! Sei bravissima... Grazie della visita e delle parole che mi hai lasciato. Abbraccio grande

    RispondiElimina
  10. Questa mattina aprendo le persiane l'ho visto...se ne stava fermo ad osservarmi sulla rete di recinzione del mio giardino...perchè anch'io ho il mio pettirosso!! A dire la verità ne ho più di uno e..lo so, sono proprio fortunata!! Bellissimo il tuo cuscinetto!!
    Un bacino da Bia.

    RispondiElimina
  11. Mi piace la storia del pettirosso, li trovo tenerissimi. Bello il cuscino cucito con amore. Il problema dei panni stesi giorni ad asciugare lo sento anche io quando cominciano le prime nebbie cominciano i drammi...questa settimana mi arriva la stufa, speriamo mi aiuti a risolvere il problema. Eli

    RispondiElimina
  12. ma sei proprio brava,complimenti!interessante il tuo blog, l'ho appena scoperto, io mi chiamo Vanna,e mi sono unita con piacere al sito! se ti va di ricambiare, ti aspetto, ciao! http://ledeliziedivanna.blogspot.it/

    RispondiElimina
  13. Ciao cara, adoro i pettirossi e il tuo è favoloso... Un abbraccio e un caro saluto...

    RispondiElimina
  14. Tenera la storia del pettirosso, e molto carino questo cuore azzurro cielo con il tuo pettirosso che ti farà compagnia. Grazie per essere passata nel mio blog..

    RispondiElimina
  15. Che peccato che il pettirosso non sia tornato! Però bello il ricordarlo con un cuscino a cuore dove è ricamata la sua immagine! Bella idea, fa passare un po' di malinconia.

    RispondiElimina
  16. Ma daii che non sei puffa!! =) è stato bello incontrarti però!! =) Da rifare alla prossima fiera!! e che carino il pettirosso!! Da noi stanno tornando!! Kyra è magnanima e lascia che gli uccellini le mangino dalla ciotola!! Zeus invece... mangiava tutti!!

    RispondiElimina